menu

gasparri2017g5

Taxi: Gasparri: “Nel Lazio vigileremo perché siano tutelati da concorrenza sleale”


“Forza Italia in Parlamento, nella legislatura che si è appena chiusa, ha tutelato il lavoro dei taxi minacciati da Uber e dalla concorrenza sleale di altre attività di trasporto. I tentativi di mediazione del governo Gentiloni tra le diverse categorie sono miseramente falliti e i testi proposti sono ormai carta straccia. Con l’avvio della nuova legislatura saremo noi, andando al governo, a dare giustizia a chi lavora sulle strade e deve essere rispettato e tutelato dall’invasione di lobby che alimentano concorrenze sleali. A questo si dovrà inevitabilmente allineare anche la maggioranza di centrodestra che governerà la Regione Lazio”. Lo dichiara il sen. Maurizio Gasparri. “Chi gestisce il territorio – continua Gasparri – deve dare un contributo utile e di questo sarò garante io con Forza Italia. Chi ha mostrato di apprezzare i tentativi del governo è fuori strada e non avrà alcun margine di manovra al riguardo. La tutela dell’attività dei taxi è una assoluta priorità. Altri settori di trasporto vanno rispettati e considerati ma non possono essere rilasciate licenze di comodo che minaccino gli altri servizi. Su questo la Regione Lazio sarà vincolata a impegni inderogabili su cui vigileremo, a tutela dei taxi e di tutte le categorie che operano nella legalità e nel rispetto delle regole e della concorrenza”.

Commenti temporaneamente disabilitati.