menu

ceroni720big

L. Bilancio, Ceroni: “Pessimo atto finale di un governo in disarmo”


“Questa legge di Bilancio è il pessimo atto finale di un governo in disarmo. Incrementa di 12 miliardi il debito pubblico, che già oggi è a 2284 miliardi di euro, e non affronta nessuno degli altri problemi più importanti del nostro Paese. Non si preoccupa di invertire il segno di una crescita comunque insufficiente rispetto al resto d’Europa, non affronta i veri nodi per il rilancio dell’occupazione, con la perdita di 1 milione 200mila unità lavoro rispetto all’inizio della crisi, mette in campo presunti aiuti per le famiglie che sono in realtà simbolici e largamente insufficienti. Insomma, siamo di fronte a una legge di Bilancio fatta in maniera irresponsabile, che fa acqua da tutte le parti e nulla destina ai terremotati mentre raschia risorse, anche dove non ci sono, per mancette elettorali che aumentano il debito in maniera che non esito a definire criminale”. Lo dichiara il senatore Remigio Ceroni, componente della commissione Bilancio e coordinatore di Forza Italia nelle Marche.

Commenti temporaneamente disabilitati.