menu

Malan Lucio_foto slide

Migranti, Malan: “Lo ius soli non è la priorità”


“Anche Maurizio Lupi di Ap dice che lo Ius soli non è la priorità del Paese. Eppure quel provvedimento – probabilmente usato come arma nelle lotte interne al PD – resta al centro dell’azione di questo esecutivo che considera addirittura di mettere la fiducia. Ma non ascoltano l’opinione della stragrande maggioranza degli italiani? Non leggono i giornali? Come si può approvare un provvedimento di questo genere mentre figli di immigrati nati in Italia si rendono protagonisti dei peggiori reati previsti dal codice penale? Tre degli stupratori di Rimini, per esempio, avrebbero potuto godere dello Ius soli. È un dato di fatto che Gentiloni, Renzi e Alfano non possono negare. Perpetrare l’errore di promuovere leggi e provvedimenti che vedono la maggioranza degli italiani contrari è una grave forzatura, come lo è stata la legge sui minori non accompagnati che spalanca le porte a chiunque dichiari di avere meno di 18 anni e impedisce di accertare se ha commesso reati nel suo paese”. Lo dichiara in una nota il senatore Lucio Malan.

Commenti temporaneamente disabilitati.