menu

romani700_5

Migranti, Romani: “Da governo impotenza deprimente”


“Mentre tra pre-vertici, vertici e post-vertici siamo ancora fermi alle dichiarazioni d’intenti e alle vacue promesse di aiuto da parte dell’Europa, altre 10 navi con più di 7300 persone sono attese nei porti italiani. L’impotenza del governo rispetto a questa invasione è a dir poco deprimente. Non è possibile tergiversare ancora. E certamente non è sufficiente limitarsi a prevedere un codice di condotta per le non sempre trasparenti Ong”. Lo dichiara il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani, in una nota. “Solo avanzando la nostra linea di intervento direttamente sulle coste libiche – aggiunge – possiamo fermare un esodo che ha assunto dimensioni impossibili da gestire. Serve immediatamente una strategia efficace per bloccare le partenze lavorando anche sul push factor che spinge a migrare in cerca di condizioni economiche migliori in Europa e mettendo dunque in campo, come ha suggerito il presidente Berlusconi, risorse per un grande piano Marshall in favore delle popolazioni africane”.

Commenti temporaneamente disabilitati.