menu

romanigaspalicata

Migranti, Romani-Gasparri-Alicata: “Soddisfatti per esito indagine conoscitiva”


“Siamo soddisfatti dell’esito dell’indagine conoscitiva svolta dalla Commissione Difesa del Senato su proposta di FI. Le conclusioni sono state unanimi, evento raro nella vita parlamentare. Si e’ scelto, infatti, un minimo comune denominatore che potesse registrare la convergenza di tutti i gruppi parlamentari. Riteniamo positivo che il documento, di quella che e’ stata un’indagine e non una Commissione d’inchiesta con poteri giudiziari, abbia individuato l’opportunita’ di porre fine al confuso approccio delle Ong al flusso di immigrati che giunge dalla Libia. Siamo di fronte a una sorta di corridoio umanitario ‘fai da te’, promosso dalle Ong, mentre attivita’ di questa natura devono essere gestite dagli Stati o dalle Organizzazioni internazionali. Questo viene detto con chiarezza nel documento conclusivo che promuove iniziative per garantire: maggiore trasparenza delle Ong e piu’ stringenti controlli; l’impiego della Polizia giudiziaria anche a bordo delle navi; un coordinamento da parte della Guardia costiera e delle autorita’ italiane in ogni momento dell’attivita’ delle Ong e non solo dopo l’eventuale avvistamento di barconi. Il documento riprende poi la proposta venuta da FI per un richiamo ai propri doveri di Malta e della Tunisia, affinche’ vengano delimitate le aree Sar di intervento e non ricada solo sull’Italia l’onere di questa incessante emergenza. Ovviamente resta fondamentale l’azione da svolgere nelle acque della Libia e sul territorio libico, anche attraverso il passaggio alla seconda parte della fase 2 e alla fase 3 di Eunavformed/Sofia. In questo senso le conclusioni unanimi della Commissione danno piu’ forza al Parlamento per spingere il governo a un’azione piu’ incisiva anche nelle sedi internazionali. L’Italia ancora per un po’ sara’ membro del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Ed e’ li’ che deve rivendicare il suo ruolo e reclamare un pieno coinvolgimento della comunita’ internazionale. L’emergenza in corso fa ricadere sull’Italia oneri e costi ormai intollerabili anche per le connessioni con le speculazioni della criminalita’ che erano state segnalate anche dai magistrati di Trapani e di Catania ascoltati nell’ambito dell’indagine svoltasi a Palazzo Madama. Le conclusioni rappresentano quindi un ottimo punto di partenza per richiamare tutti ai propri doveri e per avviare un cambio di rotta di una politica che ha avuto sin qui effetti catastrofici”. Lo dichiarano Paolo Romani, presidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato, e Bruno Alicata, capogruppo di Forza Italia in Commissione Difesa.

Commenti temporaneamente disabilitati.