menu

schifaniapr17

Consip, Schifani: “Basta gogna mediatica”


“Anche la Procura di Roma si e’ accorta di quanto sia innaturale la fuga di notizie che praticamente ogni giorno dai tribunali arrivano misteriosamente sulle scrivanie di alcuni giornalisti. Giornalisti che allo stesso tempo, senza alcuna remora morale o dettata da deontologia professionale, non si creano problemi a pubblicare in prima pagina il contenuto di conversazioni private e prive di alcuna rilevanza penale. Bene ha fatto la magistratura ad aprire un fascicolo a riguardo. Il mio auspicio e’ che valga lo stesso anche per tutti gli altri, non solo per Renzi cui va comunque la mia solidarieta’”. Lo afferma in una nota il senatore di Forza Italia Renato Schifani. “Non e’ infatti da oggi che si e’ diffusa questa prassi che da un lato disprezza la segretezza delle indagini e dall’altra il diritto alla privacy – aggiunge -. La gogna mediatica causata da questi torbidi e discutibili rapporti tra una certa magistratura e una certa stampa, a cui molti esponenti della politica sono esposti da sempre, deve finire una volta per tutte. Occorre avere il coraggio e la determinazione perche finalmente si disciplini il regime della pubblicita’ di atti non penalmente rilevanti e che offende i principi basilari posti a tutela della liberta’ e dignità della persona. Il centrodestra ha sempre tentato di intervenire al riguardo, ma la sinistra non ha collaborato. Speriamo che adesso, una volta che e’ stato toccato Renzi e non Berlusconi, possa dare un contributo per porre fine a questo gioco al massacro”, conclude Schifani.

Commenti temporaneamente disabilitati.