menu

scilipoti700_1

Libia, Scilipoti Isgrò: “Accordi arginano solo in parte sbarchi”


“E’ giusto aiutare la Libia per contenere le partenze clandestine ma l’accordo rischia di essere viziato da altre criticità, tra cui l’instabilità interna del governo di Al-Serraj e le rotte clandestine che non si limitano solo alla Libia ma anche dall’Egitto, dalla Tunisia, dalla Grecia. Non si può negare che la Libia dopo la destituzione di Gheddafi sia divenuta un territorio fertile per l’avanzata dei terroristi. Internamente poi, il governo di Al-Serraj è costantemente indebolito dalle pretese del governo ombra di Al Ghwell. Questo contesto complica ulteriormente le premesse dell’accordo”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Domenico Scilipoti Isgrò. “Dobbiamo evitare di accontentare solo una parte delle autorità coinvolte in Africa nella tratta del flusso migratorio. Rischiamo di mettere una pietra su un fiume dicendoci che sia una diga – continua Scilipoti – Siamo già in ritardo su questa emergenza, nel primo periodo del 2017 sono arrivati 16 mila migranti in Italia, più del 36% rispetto ai 9 mila arrivati nello stesso periodo del 2016. Questo è l’indizio più grande che le strategie finora messe in campo non hanno dato i frutti sperati”.

Commenti temporaneamente disabilitati.